Ore 9:00, Aquarius ancora ferma. Marina decisa a portare profughi. E si muove anche la Corsica

Non si muove l’Aquarius, alle 9:00 di questa mattina, come riporta Vettelfinder. Dopo aver rifiutato la scorta del governo italiano su donne e bambini, aver atteso quasi 20 ore senza rispondere all’offerta del presidente spagnolo Sanchez, aver rifiutato la scorta della Marina italiana fino a Valencia, la nave dell’ONG SOS Mediterranée è sembrata decisa a non mollare: Italia, per forza.

Sono arrivati, però, non solo rifornimenti di carburante da un’imbarcazione italiana (ore 6:14), ma anche disponibilità dalla Corsica ad accogliere i profughi. In ogni caso, la Marina sembra disposta a caricare i passeggeri sulle proprie navi, in modo da sciogliere l’impasse.

La domanda delle domande è: basterà, per questi sedicenti salvatori di vite umane?

(la Redazione)