I migliori libri del 2018

The Great Delusion: Liberal Dreams and International Realities di John J. Mearsheimer

The Hell of Good Intentions America’s Foreign Policy Elite and the decline of U.s Primacy di Stephen M. Walt
War with Russia: From Putin and Ukraine To Trump and Russiagate di Stephen F. Cohen
The Return of Marco Polo’s World di Robert D. Kaplan
Destinati alla Guerra di Graham Allison
Storia e coscienza del precariato: Servi e signori della globalizzazione di Diego Fusaro
Riprendersi la vittoria. Perché gli italiani non devono dimenticare la Grande Guerra di Stelio Fergola
Erdogan e il suo partito. AKP. Tra conservatorismo e riformismo di Valeria Giannotta
Atlante delle crisi mondiali di Sergio Romano
La terza via italiana. Storia di un modello sociale di Francesco Carlesi
Sotto i nostri occhi. La grande menzogna della “Primavera araba” dall’11 settembre a Donald Trump di Thierry Meyssan
La nazione fatidica. Elogio politico e metafisico dell’Italia di Adriano Scianca
Guerra guerra guerra. Trent’anni di conflitti. Vita e morte nelle parole e nelle emozioni di due reporter di Fausto Biloslavo e Gian Micalessin
Il regno dei demoni. Una fatalità tedesca di Ernst Niekisch
I crimini degli intellettuali di Edouard Berth
Sovranità o barbarie. Il ritorno della questione nazionale di Thomas Fazi, William Mitchell