“Ministro della Malavita.” Saviano indagato per diffamazione

In merito agli insulti rivolti a Matteo Salvini pubblicati su un post sulla sua pagina Facebook – “Ministro della Malavita”, “dietro di te c’è la Russia di Vladimir Putin” -, Roberto Saviano è indagato dalla procura di Roma per il reato di diffamazione. Si legge che l’iscrizione nel registro degli indagati sia ritenuta “atto dovuto”.

Le dichiarazioni sarebbero state ritenute come al di fuori di qualsivoglia diritto di critica, tantomeno di quello di cronaca, perché miranti alla gratuita aggressione ad una carica istituzionale.

(la Redazione)