“Onde troppo alte, impossibile la navigazione”: ennesima malafede dell’Aquarius

La Aquarius è classificata dalla Germanischer Lloyd come classe di rompighiaccio E2. Grazie alla sua progettazione, è eccezionalmente idonea alla navigazione anche in condizioni di tempo avverso.

Fino alla fine del 2015, ad esempio, era in viaggio verso i giacimenti petroliferi o utilizzata per la posa di cavi marini e nel settore dell’energia eolica. Per tali missioni è stata a Mukran e a Rügen. Come nave di rilevamento ha svolto la sua ultima missione addirittura al largo della costa siberiana.

A chi vuole far credere che non è in grado di navigare con onde alte un metro e mezzo, stando all’ultimo bollettino nautico? Ma soprattutto, da quando si cambia rotta perché i passeggeri a bordo soffrono il mal di mare? Siamo di fronte ad una palese malafede che fungerà da forza contrattuale per costringere la capitaneria di porto di Arbatax a farla attraccare lì. Grottesca.

(La Redazione)