Ratzinger, spuntano altre righe della lettera su Bergoglio

Spunta un altro passaggio che darebbe finalmente completezza alla discussa lettera del papa emerito Benedetto XVI sul successore Francesco. Lo scritto e le varie omissioni da parte del Vaticano avevano già suscitato polemiche, di cui avevamo parlato.

Negli ulteriori passaggi, resi ora finalmente noti, appare netta la volontà di Ratzinger di non voler leggere e prendere parte ai volumi teologici di Bergoglio, anche per ragioni “politiche” legate alla presenza, tra gli autori del testo, del professor Hünermann, che più volte aveva espresso posizioni anti-papali durante il pontificato di Benedetto. Il testo della lettera recita infatti:

Solo a margine vorrei annotare la mia sorpresa per il fatto che tra gli autori figuri anche il professor Hünermann, che durante il mio pontificato si è messo in luce per avere capeggiato iniziative anti-papali. Egli partecipò in misura rilevante al rilascio della “Kölner Erklärung”, che, in relazione all’enciclica “Veritatis splendor”, attaccò in modo virulento l’autorità magisteriale del Papa specialmente su questioni di teologia morale. Anche la “Europäische Theologengesellschaft”, che egli fondò, inizialmente da lui fu pensata come un’organizzazione in opposizione al magistero papale. In seguito, il sentire ecclesiale di molti teologi ha impedito quest’orientamento, rendendo quell’organizzazione un normale strumento d’incontro fra teologi“.

(La Redazione)