Consulta studenti a Firenze: perde il PD, vince Casaggì

Avanza Casaggì, perdono – e di tanto – le sinistre, dal PD ai centri sociali. Per essere precisi, da una maggioranza di giovani identitari del 64%. Questi i risultati delle elezioni della Consulta provinciale degli studenti a Firenze, che hanno assegnato al movimento Azione Studentesca ben 18mila voti e 32 membri eletti.

Prendono batoste, dunque, tanto Firenze Antifascista che Giovani Democratici. I giovani di sinistra avevano già subito importanti sconfitte a Prato e a Pistoia, il che rafforza ancora di più un dato che ha del clamoroso: i giovani politicamente vicini a posizioni identitarie sono, ad oggi, la maggioranza, in una regione da sempre storicamente orientata.

Che il futuro lo costruiscano le generazioni di ragazzi è un’evidenza sotto gli occhi di tutti, e se l’Italia si trova in una situazione complicata oggi è anche perché la cultura di sinistra e anti-italiana ha attecchito fortemente nel Paese da una cinquantina d’anni a questa parte. Di seguito alcuni stralci del comunicato ufficiaele di Casaggì:

Il programma di Casaggì – Azione Studentesca è chiaro e semplice: grande attenzione all’edilizia scolastica, allo sport e ai trasporti, con una forte critica dell’alternanza scuola-lavoro, della “Buona Scuola” e dell’operato del Ministro Fedeli. La campagna culturale proposta dal Movimento, ha un titolo chiaro: “Tutto per la Patria”. Un segnale forte, che avrà risonanza nazionale: la destra avanza, si radica e vince.

Proseguendo:

È la fine di un’egemonia: oltre agli Istituti tecnici, infatti, sono stati espugnati alcuni dei Licei che rappresentavano le roccaforti storiche dell’estrema sinistra.

(di Antonio Pellegrino)