Trump ha ragione: la verità sulla crisi dei migranti in Svezia

Durante un recente comizio il presidente Donald Trump ha citato la Svezia e i problemi che sta avendo a causa dell’immigrazione di massa.  La sinistra liberale e i media finanziati da Soros hanno subito tacciato Trump  di razzismo e ignoranza.  Tuttavia, come racconta ZeroHedge, la Svezia è stata vittima di disordini e violenze causate proprio dai migranti.

I Media Mainstream (insieme a diverse celebrità e politici svedesi) dovrebbero, ancora una volta, chiedere scusa al presidente Trump. Nonostante abbiano tentato di ignorare la crisi migratoria in Svezia, dando dell’ignorante al presidente, sia Dagbladet che Expressen (due testate local svedesi, ndr), documentano le violente rivolte degli immigrati a Stoccolma, nel quartiere di Rinkeby; qui alcuni richiedenti asilo hanno lanciato pietre e bruciato auto prima di scontrarsi con le forze dell’ordine.

Nel corso della serata centinaia di giovani si sono riuniti nel centro di Rinkeby, noto per essere il quartiere “multiculturale” della capitale svedese.

In questo video, Paul Joseph Watson racconta la verità sulla Svezia ignorata dai mess media.

Di Alex Christoforou, The Duran – Traduzione di Roberto Vivaldelli